Perché partecipare ad un corso professionale di Sommelier

Ecco qui alcuni motivi validi (e simpatici) del perché sia utile frequentare un corso professionale Sommelier 

 

Cultura personale
Il mondo del vino ci affascina attraverso le varie sfaccettature ed aspetti: il business che vi ruota attorno, la molteciplita’ di enti ed associazioni che lo promuovono, l’infinito elenco di etichette e tipologie, le novita’ che si susseguono e le diatribe internazionali su leggi o buone norme da applicare.
Tutto cio’ ci fa protendere e dire:”Interessante! Dovrei capirci di piu’ anch’io!”
Ed ecco che scatta la scintilla che apre le porte al percorso di Sommelier.

Opportunità professionale
La formazione del Sommelier passa soprattutto attraverso lo scambio informativo con le persone, siano essi docenti, appassionati, aziende vinicole, enotecari, ristoratori,…, per cui, sia durante che al termine dei corsi, si viene a contatto con tanti potenziali collaboratori.
A parte il ruolo di Sommelier in un ristorante, esistono poi numerose attivita’ possibili, connesse oppure indipendenti dalla propria Delegazione di appartenenza: gestione e docenza di mini corsi, di corsi ufficiali se certificati come Docenti, servizi per matrimoni, eventi pubblici o privati, degustazioni o cene, consulente o dipendente a contatto con i Clienti o le aziende produttrici.
Troverò presto lavoro?
Domanda importante, molto ricorrente in questi anni di crisi economica… sicuramente avrete maggiori opportunità essendo specializzati e potendo far leva sull’Attestato conseguito, poi un pò di fortuna, il territorio e la vostra propensione ad adattarvi o cogliere le opportunità sicuramente saranno elementi determinanti. Chi cerca trova, sempre.

Mercati in evoluzione
Wine bar / Enoteca
Necessarie numerose competenze, dal rapporto con i fornitori per l’allestimento degli scaffali, alla capacità di proporre e soddisfare i Clienti, alla necessità di assicurare una continua rotazione dei prodotti.


Grande Distribuzione GDO
Si occupa delle aree preposte e dedicate al vino, al fine di assistere i Clienti alla scelta migliore dei prodotti
Società di consulenza
Attività di marketing e comunicazione per conto di aziende vitivinicole o agenzie di comunicazione, organizzazione e cura di eventi aziendali o degustazioni aperte al pubblico.

Wine Export Manager
Nuova professione di tendenza, il profilo richiede una conoscenza approfondita del mondo del vino, dalla produzione alla distribuzione, una padronanza perfetta dell’inglese, una skill che per gli italiani non è scontata: questo significa non solo conoscere i termini tecnici, ma avere la capacità di sostenere una conversazione… vedi approfondimento

Formazione lavorativa
Per chi lavora nel settore della ristorazione o commercio di prodotti enogastronomici, Diventare Sommelier FISAR puo’ significare ottenere un valido Attestato di Sommelier e competenze adeguate che possono innalzare il proprio livello qualitativo lavorativo se non addirittura quello aziendale.

Sogno di Gioventù
Chi ha impresso nella mente l’immagine del Sommelier? magari un po’ per la lucentezza del tastevin e la curiosita’ correlata sul suo utilizzo, oppure per il ricordo di momenti conviviali degli adulti di fronte ad una preziosa bottiglia di vino…
Un po’ il DNA, un po’ un sogno del cassetto potrebbero innescare l’irrefrenabile passione (indotta) verso il mondo del vino!

Abbinamento cibo vino
Le tecniche di abbinamento cibo vino sono diverse e complesse e richiedono una buona preparazione teorica di base; inoltre l’abbinamento può anche essere concepito nella forma opposta, ossia con un fine rivolto ad ottenere anche divergenze tra cibo e vino per esaltarne particolari caratteristiche.
Essere in grado di creare degli ottimi abbinamenti cibo vino significa poter emozionare i propri commensali, farli catturare da un piacere sublime che impatta tutti i cinque sensi e vivere un’emozione enogastronomica difficile da dimenticare!

Figura di riferimento per gli amici
Capita a tutti di avere dubbi sulla scelta di un vino, tra tante proposte, nomi, etichette, colori e forme.
A chi si pensa per chiedere un consiglio, se non ad un amico Sommelier?
Ebbene si’… appena diventate Sommelier diventate un punto di riferimento per i vostri amici, i quali. chiederanno i piu’ improbabili consigli per un regalo ad un aprente, un amico, una persona cara, un professionista… a voi l’arduo compito di consigliare un prodotto avendo poche informazioni a disposizione!
Un bravo Sommelier, pero’, trova sempre il vino giusto per ogni occasione e persona!

Competizione con altri esperti
In alcune occasioni non ci troviamo a nostro agio non riuscendo a dialogare con le altre persone, magari perche’ l’argomento ci sembra fuori dalla nostra portata.
Il tema vino, che e’ sostenuto da una moda crescente, puo’ esserne un’esempio!
Sentir parlare del vino da parte di colleghi, amici o persone come fossero i maggiori esperti del mondo a volte invita a quella voglia….di ribattere, quindi competere!
E diventare Sommelier nei confronti di questi “personaggi” puo’ divenire una gran bella soddisfazione!

Pura passione
La passione rappresenta un motivo talmente travolgente che non puo’ essere ostacolato!
Trovato il corso nel giusto luogo e periodo, travolti dalla pura passione, non possiamo far altro che iscriverci!

Diffusione della cultura del vino
Nel caso di enti o associazioni che promuovono attivita’ ai propri soci, sia nell’ambito commerciale che no profit, e’ importante promuovere anche il tema vino, ponendo l’attenzione anche ai pericoli connessi: l’abuso di vino equivale all’abuso di alcool, con i conseguenti problemi di salute, di diritto civile o penale (patente)
Diventare Sommelier significa anche prendere consapevolezza in un utilizzo corretto del vino e saper infondere nelle persone i giusti principi; inoltre una buona preparazione permette di ampliare il campo di scelta dei vini, vitigni e territori, collaborando realmente anche alla diffusione di piccole realta’ remote.

Promozione delle Eccellenze italiane
Le Eccellenze Italiane corrispondono a quei prodotti riconosciuti nel mondo per la storia, prestigio e qualita’, per cui sono patrimoni da difendere, ma anche da promuovere in maniera accurata!
Questi vini, solitamente identificati nelle nostre DOCG (in realta’ ci sono tanti casi illustri anche DOC e IGT) richiedono una preparazione superiore ed esperienza, trattandosi di vini complessi, sia da un punto di vista organolettico, che di produzione, affinamento e, a volte, preziosita’.

Status Casanova
“Chissa’ quante altre donne Giacomo Casanova avrebbe potuto sedurre con l’aiuto del vino…”
Simpatica affermazione che cela un fondamento reale: il vino supporta pienamente i momenti d’amore e di corteggiamento, aumentando la spensieratezza attraverso il suo calore e la sua piacevolezza!
Una cena romantica a lume di candela con un calice baloon di vino rosso oppure un flute di bollicine al chiaro di Luna!

Status Trendy
Gli anni Duemila hanno visto l’esplosione tra i giovani degli aperitivi e brunch, dove il cocktail oppure il calice di vino stemperano l’atmosfera e aiutano la socializzazione.
APE, BRUNCH, APECENA sono eventi visti in modo piu’ light rispetto ai consueti pranzi e cene, anche se il consumo di cibo e bevande ed il tempo impiegato a volte li supera a dismisura!
I locali piu’ trendy investono sui vini di qualita’ e selezioni, arricchendo la componente di attrattivita’ e qualita’ del locale stesso!

(tratto da delegazione FISAR Milano)

Il presente sito utilizza i "cookie" per facilitare la navigazione. Continuando ne autorizzi l'uso. OK Ulteriori informazioni